Ragazzi, che dire … ora che sono di nuovo a Roma e mi sento tutti i muscoli che mi fanno male (forse ce n’è qualcuno che non conoscevo nemmeno di avere…) sto realizzando che ce l’ho fatta !
Credo che ora sono in grado di capire molto meglio quante cose ti vengono in mente quando corri una maratona !Vi assicuro che te ne vengono tante in mente comprese cose non bellissime legate al fatto che se ti succede qualcosa lasci qualcuno da solo ……..
Lasciando perdere le cose negative sono anche sicuro che uno sforzo del genere rende ancora più forti e consapevoli che il fisico umano, ma soprattutto la mente può fare cose impensabili !!
Un’altra cosa di cui sono certo è che mentre corri ti devi “distrarre” il più possibile e allora:

  • Guardi il panorama;
  • Guardi la neve sui prati (lì ce n’era tanta ..);
  • Guardi una bella villa sul prato con il suo giardino curato;
  • Guardi i bambini che ti guardano e ti danno la mano aspettando che la tua la tocchi…
  • Guardi una bella ragazza davanti a te con un bel posteriore….
  • Senti l’odore dell’aria che ti entra nei polmoni e riconosci che è la tua migliore amica
  • Senti la gente che ti dice bravo in emiliano e ti fai una risata
  • Senti uno che ti dice: perbacco, ma tu sei di Roma e tu che ti gonfi tutto e gli rispondi: SI !
  • Senti un cane grosso che abbaia dietro una siepe e tu che pensi: che culo c’è la rete di protezione….
  • Vedi il tavolo del ristoro in lontananza e cominci a pensare che camminerai qualche metro e ti riposerai 
  • Vedi il cartello del 40 esimo km
  • Vedi il cartello del 41 esimo km
  • Vedi il cartello del 42 esimo km e pensi: “cavolo ci sono ancora 200 metri da fare….”
  • Vedi il traguardo e ti viene una forza che potresti anche volare con quelle gambe che erano morte fino a poco prima….

Se ti distrai non pensi al tempo che scorre inesorabile e innesca il meccanismo mentale peggiore per un maratoneta perché ti vengono in mente alcune domande tipo: che cazzo sei venuto a fare lì ? Hai anche pagato per farlo ? Non ce la farai mai a centrare il tempo che ti eri prefissato …. e allora rischi di sgonfiarti come un canotto quando incontra uno scoglio affilato….

Beh … ci sarebbe molto altro da dire, ma preferisco dirvelo a voce quando faremo altri lunghi lenti insieme su quella bella pista ciclabile !!!!

(;-)

Paolo